Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 21 maggio 2008

Cercasi cervello di sinistra, centro-sinistra, centro, centro anche moderato. Anche usato.

Read Full Post »

Galatea, che adoro (ma non vorrei che qualcuno osservasse: “perché non ve le dite per telefono?“) e che per me sarebbe comunque 1 anche se non fosse nei primi cento, alcuni giorni fa chiosava su un post di Malvino, il quale è sicuramente, come dice lei, uomo sottile che scriverà anche da dio ma un po’ “monotematico” e, almeno sul blog, più che leggermente uno che lo sa e lo vuole mostrare.

Che poi io sono naturalmente uno che si infastidisce quando chi scrive lo fa nel modo per renderti difficile la lettura; tecnica che spesso, non nel caso specifico, nasconde tra le parole svolazzanti, lo spinto manierismo e la ricercata formalità, la mancanza di ragioni da esporre.

Che poi io sono uno che evita persino accuratamente la tempestività per non avere l’angoscia d’essere al passo coi tempi dei dibattiti o coatto a bloggare.

Il Malvino e Galatea si ponevano il problema, che pare di grande attualità, della conversione alla fede cattolica degli eventuali omini verdi che dovessero gironzolare nel nostro o in altri universi.

Sul Malvino mi son così casualmente trovato spinto davanti ad una riflessione personale e periferica riuscendo poco a capire come si possa fare anche della laicità una religione. Nel mio stato di agnostico, cioè di colui che non si pone punto il problema di dio, dicevo… come potrebbe uno come me, che non si pone il problema del padrone della baracca, mettersi a ragionare, anche lungamente, anche dottamente, anche sottilmente, attorno ai suoi esercenti?

Certo che se loro, gli esercenti o il capoufficio, ti tirano per la barba sei costretto a rispondere, ma io non ho nemmeno la barba. Se dovessi pensare che il capoufficio va a Genova a spiegare che non dobbiamo testardamente interpretare il ruolo di giovani a vita e io trovarmi in dovere di rispondere, questo mi creerebbe una situazione di imbarazzo, anche perché non mi è chiaro per cosa lui si intestardisca a voler interpretare il ruolo di papa.

Ma Galatea, qui e altrove, pare porsi il problema di sapere tutto, mentre io non mi pongo assolutamente tale problema perché già qualcosa sarebbe impresa ben ardua o forse improba.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: