Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 17 aprile 2009

poesiaA lei che legge e sa e che mi ha rinfacciato di non averle mai dedicato dei versi e di averli dedicati ad altre, ad altre che c’erano o non c’erano. Proprio a lei che non ha capito che tutti i versi dopo di lei non potevano che parlare di lei. Che tutte le mie parole successive erano incapaci di non echeggiare il suo nome e il suo ricordo. A lei chiedo scusa dopo che sono trascorsi tutti i tempi delle scuse. Con epocale ritardo. E a lei dedico (finalmente) questi poveri versi perché il suo sorriso ha sempre illuminato, e illumina, le mie felicità. L’amore sopravvive sempre nel tempo.

Mille discorsi non possono dire
tutti i versi non possono spiegare
amore è un parola incisa indelebile
e su quel muro sta,
come stanno quei ragazzi
contro i portoni della notte,
e chi ci passa accanto non la può ignorare
e vede i loro baci e li invidia
e chi ama è sempre ragazzo, come allora
e amore è sempre per sempre
e non è più né mai una cosa privata
è gridato in faccia a tutti
non ha pudori
perché lo sa
che
non potrà mai perdersi.
Rosso è il colore dell’amore.
[Audio “http://se.mario2.googlepages.com/Bangbang.mp3”%5D

 

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: