Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 19 dicembre 2009

Si chiamava Antonio. Fin da bambino era diventato Toni o Totonno tra divergenze geografiche. Da ciò naturalmente, dandosi che era allora un soldo di cacio, senza fatica si era trovato ad essere per i primi Tonino e per quegli altri Titino. Il passo era diventato breve e, seppure qualcuno non avesse voluto cambiare le proprie abitudini ormai consolidate, in alcuni casi era divenuto Santo, in altri Totò, in altri ancora Antonino e infine, ma solo per la ragazza del momento, Antonello. Tra tutte quelle persone si sentiva perdersi e non sapeva chi essere. Non riconobbe la voce al telefono e si limitò a riferire: “Non sono in casa”.

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: