Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 17 gennaio 2010

VII – pomeridiana
chi per te
     …e chi?
L’onda si frange a riva
immerge la battigia
(la solletica) la riasciuga.
Solo d’inverno spettro di cristallo
ninna la culla
e si perde in mare:
il mare chiacchereggia,
frivola serva, e ricorda
una ruga bianca
un’ombra
una storia di corteccia scura.
Il vento sabbia era
sottile e insistente, quei capelli bandiera
(ancora) ma le storie che raccontava
perse si sono. Solo una carezza possedevo
e di lei ferirti il capo      e il cuore
e dopo tanto mare, grigio immenso
mare, cercare di annegare      tutto
vuotando per intero il bicchiere
in un sol sorso
che cancellò il respiro.
(poetica americana)
Godevamo soffrire
avere gl’occhi fondi
ed il colore di porcellana,
vomitare a sera
ed
invecchiare subito
in un battito di ciglia
con smorfia ulcerosa
(altro tempo non c’era):
soffrivamo forse quasi davvero.¹


1] 10 giugno 1972 – 5 marzo 1983

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: