Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 15 aprile 2011

Foto colori di Vittorio Utopia Arrigoni con Kefiah in testaCon la morte di Vittorio “Utopia” Arrigoni muore qualcosa dentro ognuno di noi.

Innamorato della Palestina

Il mio cuore è pieno di lacrime ma non si può uccidere la speranza

Non ho potuto reperire in rete che il testo di una vecchia canzone di Bob Dylan (Masters Of War) in una vecchia traduzione di Rudy Assuntino che lui stesso ha inciso. Ma qui si può ascoltare e scaricare l’originale. M’è sembrata semplicemente adatta al pensiero di Vik:
La mia vita ce l’ha
chi ha il potere per sé,
chi le armi prepara,
chi educa me.
Chi mi insegna a lottare
per la mia libertà
e alla gente si spaccia
per l’uomo che sa.

“Tu sei giovane” ha detto
“e sapere non puoi.
Abbandona i tuoi giochi
e vieni con noi.
Sulla nuova frontiera
c’è un nemico mortal
che i più sacri valori
potrebbe annientar”.

Mi dà in mano un fucile
ma non viene con me.
Io mi trovo tra i morti
e mi chiedo il perchè.
Sono giovani morti
che la guerra stroncò.
Son nel fango sepolti
e tacere non so.

Son sepolti nel sangue
e all’uomo che sa
io domando “A che serve
tanta gente ammazzar?”
Mi risponde, paterno
“ubbidisci, non sai,
tu sei giovane, uccidi
e così capirai!”

Mentre urlan le bombe
io più forte urlerò.
Non so niente di niente,
ma una cosa la so.
Son sicuro che Cristo
perdonar non potrà
i tuoi sporschi profitti
sull’umanità.

E una cosa ti dico,
col denaro che hai,
il perdono da Dio
comperar non potrai.
Non potrai ripagare
tutto il sangue che tu
ci hai costretti a versare
nel fango quaggiù.

Quando tu sarai morto
a cercarti verrò,
scoprirò la tua bara
e ti maledirò.
Resterò ad aspettare
finchè sceso sarà
un gran mucchio di terra
sull’uomo che sa.

Quando tu sarai morto
a cercarti verrò,
scoprirò la tua bara
e ti maledirò.
Resterò ad aspettare
finchè sceso sará
un gran mucchio di terra
sull’uomo che sa.

Ecco dove ascoltare una buona versione dell’originale di Dylan: Masters Of War

Read Full Post »

Lettera aperta a quelli:
Una bella immagine del portatore di pacePoco importa se il chirurgo che ti salva la vita è comunista purché sia un buon medico. Vik s’è sacrificato per tutti noi, anche per gli stronzi.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: