Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 24 aprile 2011

Foto di Franca giovane figlia dei fioriUn po’ mi sembrava bello e romantico dedicartela, amore mio, ora che ho finito di raccontarti le quattro storie di Don Backy e ho ricominciato. Un po’ te la sei scelta da te quando ce l’hanno ricordata per televisione. E Te la meriti per avermi innamorato allora e poi di nuovo ancora e per continuare a farlo ogni giorno. Gino Paoli è sempre un ottimo testimonial per qualsiasi coppia innamorata. Sicuramente mi offrirà altre occasioni per mettere musica da ascoltare assieme e con gli amici. Nonostante tutto il mondo è un posto migliore con la musica.

Gino Paoli: E mi innamorerai

Per avere un sorriso da te
Io non lo so cosa farei
Un sorriso per far compagnia
A questa mia malinconia
Un sorriso appena accennato
Come di un bimbo ch’è appena nato
Un sorriso ch’è sempre lo stesso
Da quando sei nata ad adesso
E m’innamorerai e t’innamorerò
Tu con la tua allegria
Io con la mia malinconia
E m’innamorerai e t’innamorerò
Ci sono malattie inevitabili
Per avere un sorriso da te
Io non lo so cosa farei
Per vedere un mondo che sia
Vestito con la tua allegria
So che dentro il tuo amore
Io entro come un naufrago
In punta di piedi
Per sentire quello che tu senti
Per vedere quel che tu vedi
E m’innamorerai
E t’innamorerò
Tu con la tua allegria
Io con la mia malinconia
E m’innamorerai
E t’innamorerò
Ci sono malattie inevitabili
E m’innamorerai e t’innamorerò
Ci sono malattie inevitabili
E m’innamorerai e t’innamorerò
Ci sono storie inevitabili
Per avere un sorriso da te
Io non lo so cosa farei

Read Full Post »

Commento giunto da CRISTINA alla poesia Perdono Hiroshima
Foto BN del grande poeta Eugen JebeleanuIl 24 aprile ricorre il centenario della nascita del grande poeta romeno Eugen Jebeleanu. Questa è una sua poesia che ho letto infinite volte!

“Vorrei dirti delle cose che non conosci
e cose che già conosci,
cose che conosci
come un braccialetto che avvolge la tua mano e la mia mano.
E vorrei
dirti delle cose che non sai,
dai giorni che nasceranno argentei.
Le cose che conosci
sono come i viadotti
coi polpacci ben fissati in terra
e le altre sono come frutta mai vista
con misteriose foglie di vento.
Se rimanessi immobile
saresti una statua dal sorriso divino.
Muovi, ti prego, le saette degli occhi un poco.”

Perpetuum mobileEugen Jebeleanu

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: