Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 5 ottobre 2011

Argomento della mostra: “Post Traumatic Stress DISORDER – i bambini  disegnano la guerra” Mostra dei disegni di bambini palestinesi traumatizzati dal conflitto

Disegno di bambino palestineseMostra itinerante che sarà inaugurata contemporaneamente a Roma e a Venezia per poi passare in altre città italiane e nelle provincie, tra le quali Napoli, Sassari, Bari, Genova, Cagliari, Palermo ecc. (Il calendario da dicembre a marzo che si sta costruendo per tutta la penisola è affidato alla curatrice Mirnaloi Sammour).
Utenza a cui viene diretta: scuole elementari, medie e medie superiori, in particolare ai licei psicopedagogici e a tutto il pubblico sensibile alle problematiche dei bambini in guerra.
Patrocinio: Delegazione Diplomatica Palestinese – Roma
HOPE – Hope Organization for Palestine Emergencies Gaza
Pax Christi
Mezza Luna Rossa Palestinese (Red Crescent)
Onlus: Associazione Amici della Mezza Luna Rossa Palestinese
Gruppo Restiamo Umani, con Vik – Venezia
Etc. (aggiungere anche con soggetti locali)

Relazione sui contenuti:
La mostra si compone di un buon numero di disegni di bambini palestinesi che sono affetti da PTSD (Post Traumatic Stress Disorder) a seguito delle loro esperienze nel conflitto israelo–palestinese.
Di poesie e racconti sempre di bambini palestinesi, e di riproduzioni di quadri del celebre poeta Ismail Shammout; proprio per la particolarità dei suoi toni e colori pensiamo che possa rappresentare il FUTURO dei Nostri bambini di Gaza.
Saranno inoltre fornite fotografie della quotidianità della loro vita, documenti relativi alla sindrome e alle possibili cure, della testimonianza della situazione ospedaliera nella Palestina con riferimento alla necessità di ottenere delle specifiche specializzazioni mediche, attraverso corsi di aggiornamento che spesso sono tenuti all’estero, ma che non sono facilmente usufruibili dai medici dei Territori Occupati. Se sarà il caso potremmo verificare se fornire anche video con funzioni conoscitive e didattiche.
Stiamo cercando di provvedere alla stampa di un calendario ricavato dai disegni dei bimbi. L’organizzazione mette a disposizione questo materiale perché venga esposto. Alle organizzazione locali è lasciata libera scelta su come predisporne la fruibilità al pubblico e su quali eventuali momenti affiancare alla mostra. Verranno inoltre fornita tutta la parte grafita (manifesti, locandine e altro) da personalizzare.
Si possono affiancare dibattiti sul tema specifico o su temi relativi alla questione Palestinese o di Gaza. Incontri e testimonianze con volontari italiani o comunque con personaggi significativi. Distribuzione di gadget, etc, anche e soprattutto per raccolta fondi. Qualsiasi altri tipo di spettacolo che può essere sia di animazione che musicale. Il massimo sarebbe la partecipazione di bambini e comunque la visita accompagnata delle scuole.
Il PTSD è una malattia che colpisce i bambini che vivono avvenimenti molto stressanti e violenti o assistono a questi anche solamente attraverso immagini mediatiche o reali anche casuali. Gli effetti sono molteplici, ma in particolar modo questo disordine porta a depressione, estraniamento dalla realtà, nervosismo, incubi notturni, perdita del sonno, cefalee e altro. Le cure sono lunghe e devono essere personalizzate. Nella popolazione infantile palestinese ne soffre l’80% dei bambini, ma ne soffrono anche il 20% dei bambini israeliani.
La mostra intende sensibilizzare sui danni provocati sulla psiche dei bambini da eventi conflittuali e chiede maggior attenzione all’opinione pubblica verso l’infanzia negata, ossia quella dei bambini che subiscono traumi, privazioni e sofferenze da guerre, mancanza dei diritti primari, assenza di sostegno e di una vita serena e accettabile.

Disegno di bambino palestinese rappresentante un carro armato

La scritta sotto il disegno dice: Stop the war on children = Basta la guerra sui bambini

Questa è una piccola nota per darvi comunque un’idea del PTSD e delle caratteristiche… è molto breve, ma rende l’idea facilmente… il bambino che ha disegnato questo carro armato è in piena sindrome ptsd ma non perché ha disegnato il carro armato, per i tratti. Così, al di là di tanti trattati, la tocchiamo con mano.

non sono scarabocchi (età: 3-4 anni fino a 8 )
Il carro armato è scelto dal bambino come espressione di forza e fragilità (Necessità di una difesa in profondità). Esso esprime l’aggressività: il bambino è pronto per puntare l’arma contro l’attaccante. E’ anche un segno di ansia, paura nelle figure adulte. Il carro armato oltre ad essere una immagine offensiva è anche difensiva.
Paura, aggressività:
Viene da una violenza fisica e psicologica subite nel primo anno di vita. Emerge dai 2, 3 anni.
Predisposizioni: Nessuna
comportamento: il bambino è molto irrequieto, aggressivo, non socializza
evoluzione: il bambino tende a identificarsi con l’aggressore e poi prende un comportamento aggressivo e violento.
Disegno: il tratto è molto incisivo, duro, i colori sono forti, con una prevalenza di rosso e nero.
IL BAMBINO NON HA PIU’ FIDUCIA CON VERSO ADULTO. La figura dell’adulto è crollata. Vede l’adulto come un NEMICO. Questo bambino sarà l’uomo del domani!!!!!!!

NO Scribbles (age.. 3-4 years up to 8 )
The tank is chosen by the child as an expression of strength and fragility (Needs of a deep defense) . The tank expresses aggression : the child is  ready to point his  gun on the attacker … It ‘s also a sign of anxiety, fear of adult figures. The tank in addition to being offensive and defensive immage too.
Fear agressiveness:
It comes from a physical and psychological violence suffered in the first year of life. Emerges from the 2, 3 years.
predispositions. none
behavior: the child is very naughty, aggressive, not socializing
evolution: the child tends to identify himself with the aggressor and then take aggressive and violent behavior.
Drawing: ink is often marked, the colors are strong, with a prevalence of red and black.
THE CHILD HAS NO CONFIDENCE WITH THE ADULT.HIS REFERENCE HAS COLLAPSED. The ADULT LIKE ENEMY. THIS CHILD WILL BE THE MAN OF TOMORROW !!!!!!!

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: