Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘8 marzo’

Certo, allora avremmo detto che stiamo tornando all’età della pietra. Ci ho pensato più di un attimo. Poi me ne sono fregato. In fondo questa canzone dice proprio quello che provo per te. Niente di meglio per una dedica alla mia Compagna, a tutte le donne e agli innamorati in questo mio modo di festeggiare la donna ogni domenica. Perché l’8 marzo mi sembra riduttivo. Perché è l’amore che può salvare il mondo, e ha sdalvato me. Perché mi va e non sempre c’è bisogno di tanti perché. E alla fine mi sono detto perché no. Has vinto la ragione perché Tu sei veramente, e lo sai, UNA COSA GRANDE PER ME.
Tu si’ ‘na cosa grande pe’ mme
‘na cosa ca me fa nnammura’
‘na cosa ca si tu guard’’a mme
je me ne moro accussi’
guardanno a tte
vurria sape’ ‘na cosa da te
pecche’ quanno i’ te guardo accussi’
si pure tu te siente ‘e muri’
nun m’’o ddice
e nun m’’o faje capi’, ma pecche’.
e dillo ‘na vota sola
si pure tu staje tremmanno
dillo ca me vuoi bene
comm’io, comm’io,
comm’io voglio bene a tte…
tu si’ ‘na cosa grande pe’ mme
‘na cosa ca tu stessa nun saje
‘na cosa ca nun aggio avuto maje
nu bene accussi’, accussi’ grande…
(Instrumental)
si pure tu te siente ‘e muri’
nun m’’o ddice
e nun m’’o faje capi’, ma pecche’.
e dillo ‘na vota sola
si pure tu staje tremmanno
dillo ca me vuoi bene
comm’io, comm’io,
comm’io voglio bene a tte…
tu si’ ‘na cosa grande pe’ mme
‘na cosa ca tu stessa nun saje
‘na cosa ca nun aggio avuto maje
nu bene accussi’, accussi’ grande
accussi’ grande,
accussi’ grande

Annunci

Read Full Post »

Il mio amore lontano, molti anni dopo (quando credevo fosse proprio finito, ma non dimenticato)Ancora una di quelle canzoni che mi hanno scavato dentro. Così dolorosamente bella e da una voce che ho amato particolarmente e da subito. Una canzone che mi parlava direttamente al cuore. Ma forse era solo perché era bello pensare che tu potessi dopo ancora ricordarti di me, conservare qualcosa di quel nostro piccolo grande amore. Se poi si è rivelata fin troppo vera, pazienza. Rimane quella struggente malinconia, di Luigi e mia. Per un amore che ho creduto perduto. Che non ho scordato mai. Ancora una canzone per celebrare il mio amore e l’amore, la mia donna e tutte le donne. Un amore per sempre. Ancora per dirti: TI AMO.Lontano lontano nel tempo
qualche cosa
negli occhi di un altro
ti farà ripensare ai miei occhi
i miei occhi che t’amavano tanto
E lontano lontano nel mondo
in un sorriso
sulle labbra di un altro
troverai quella mia timidezza
per cui tu
mi prendevi un po’ in giro
E lontano lontano nel tempo
l’espressione
di un volto per caso
ti farà ricordare il mio volto
l’aria triste che tu amavi tanto
E lontano lontano nel mondo
una sera sarai con un altro
e ad un tratto
chissà come e perché
ti troverai a parlargli di me
di un amore ormai troppo lontano.

Read Full Post »

Quante volte quel ragazzo che sono stato ha guardato fuori dalla finestra cantando le parole di questa canzone e ha creduto di vederti? E quante volte ha ingoiato la prima strofa proprio per non vedere la tua figura allontanarsi? Tante volte. Troppe? Mai abbastanza. Avrei dovuto farlo con te e farti sentire bene le parole e le emozioni che mi provocavano. Ma le emozioni mi esplodevano dentro e lì restavano. Erano solo mie, come lo sono tutte le emozioni. Le puoi anche raccontare, se non ne hai pudore, ma non le puoi sputare fuori e mostrare. E scusami se non avevo capito prima di perderti quando male faceva perderti; non vederti tornare. Quanto stupido sono stato, e quanto testardo sono stato di quella stupidità, quasi orgoglioso. Tu non lo potevi sapere. Non sapevi quello che ora sai. Goditi ancora queste parole che ti dedico e dedico con te a tutte le donne, e a tutti gli innamorati augurando anche che un momento sfortunato non li perseguiti troppo. Se è bello essere innamorati e più bello quando si è ricambiati.
Quando il vento dell’est mi porterà
il profumo dei capelli suoi,
io guarderò verso il vento dell’est
e mi ricorderò che lei è andata di là.
Quando il vento dell’est si fermerà
e la neve verrà a posarsi su noi,
se sarà lì con te, fa’ che non pianga mai,
che non abbia mai freddo e che non soffra mai più…
e fa’ che i suoi capelli siano sempre più lunghi
perché solo così è più bella che mai.
Quando il vento dell’est mi porterà
il profumo dei capelli suoi…..
…………..(Strumentale)………….
e fa’ che i suoi capelli siano sempre più lunghi
perché solo così è più bella che mai.
Io piangerò e guarderò
verso il vento dell’est per vederla tornar.

Read Full Post »

Franca in barca a Ponza nel 1981In questa ultima domenica di giugno. Comunque non potevo mancare. Incollo una delle immagini del tuo passato, di quel passato solo tuo, tra quelle che amo di più. Non ho altro da aggiungere al mio amore. La canzone si incarica di dire tutto il resto. Basta ascoltarla e/o leggere il testo. E credo che tu la conosca già molto bene. Non ho alcun dubbio. Le cose che dice te le ho dette mille volte. Te le ripeterò fino a straziarti. Una parola in più sarebbe superflua.  Narra già tutto lei. E’ esaustiva e onesta. Credulmente e dolcemente onesta. Sei il mio ieri, il mio oggi e il mio sempre. Buon ascolto e buone emozioni.

Tu vestita di fiori
o di fari in città
con la nebbia o i colori
cogliere le rose a piedi nudi e poi
con la sciarpa stretta al collo bianca come mai
ma… eri bella bella
comunque bella
Quando l’arcobaleno
era in fondo ai tuoi occhi
quando sotto al tuo seno
l’ira avvelenava il cuore tuo perché
tu vedevi un’altra donna avvicinarsi a me
prima ancora che io capissi e riscegliessi te
tu… eri bella bella
comunque bella
Anche quando un mattino tornasti vestita di pioggia
con lo sguardo stravolto da una notte d’amore
siediti qui
non ti chiedo perdono perché tu sei un uomo
Coi capelli bagnati – so che capirai
Con quei segni sul viso – mi spiace da morire sai
coi tuoi occhi arrossati
mentre tu mentivi e mi dicevi che
ancora più di prima tu amavi me
tu… eri bella bella
comunque bella

Read Full Post »

La promessa: tecnica mista su cartone telato (50*70) 2 luglio 2010In queste mie domeniche che ho voluto dedicare alle donne e alla mia donna perché una festa della donna mi sembrava riduttivo per la donna. In queste domeniche in cui appunto l’8 marzo dura tutto l’anno, ma anche il 13 febbraio. In queste domeniche, dicevo, in cui do libero sfogo al mio lato più drammaticamente romantico. In queste domeniche infondo tutte uguali e tutte meravigliosamente diverse. In questa domenica, dicevo, che è di tutti e solo nostra. “Nel sole, nel vento, nel sorriso ma non nel pianto” riscatto questa canzone. E la ritrovo per dedicartela, a te e a tutte le donne che hanno un amore, a quelle che hanno la voglia di amare e a tutte quelle che aspettano quell’amore. Questa canzone del nostro anno, dell’anno in cui ci siamo incontrati per la prima volta. Questa canzone che non è mai stata la nostra canzone, ma ch’è stata da subito una delle nostre (o almeno mie) canzoni. Questa canzone che invece è stata molto nostra, anche dove e quando non sapevamo. Questa canzone che sembra averci guardato anche dove cercavamo di nasconderci.
Ma adesso sono qui.


Se stasera sono qui
è perché ti voglio bene
è perché tu hai bisogno di me
anche se non lo sai.

Se stasera sono qui
è perché so perdonare
e non voglio gettar via così
il mio amore per te.

Per me venire qui
è stato come scalare
la montagna più alta del mondo
e ora che sono qui
voglio dimenticare
i ricordi più tristi giù in fondo.

Se stasera sono qui
è perché ti voglio bene
è perché tu hai bisogno di me
anche se non lo sai.

Per me venire qui
è stato come scalare
la montagna più alta del mondo
e ora che sono qui
voglio dimenticare
i ricordi più tristi giù in fondo

Se stasera sono qui
è perché ti voglio bene
è perché tu hai bisogno di me
anche se non lo sai.

Read Full Post »

Foto di Franca alla biennalePer dirti che è sempre il tuo 8 marzo per quattro domeniche voglio dedicarti quattro canzoni di Don Backy. Senza pudore anche se forse è una musica un po’ mielosa. Tanto vale dirlo senza vergogna: sono un inguaribile romantico. E non è che tu mi aiuti a guarire. Questa è la terza. Magari queste canzoni sono già state dimenticate. Ciò che qui mi interessa è che tutte, e ognuna, dicono cose che avrei voluto dirti. Con una piccola precisazione che sai: oltre ad un problema certamente “politico” la donna è la complessità di un essere umano e anche vive individualmente all’interno di una serie di relazioni, a volte la più importante delle quali è la relazione di coppia.

Read Full Post »

Foto di Franca alla biennalePer dirti che è sempre il tuo 8 marzo per quattro domeniche voglio dedicarti quattro canzoni di Don Backy. Senza pudore anche se forse è una musica un po’ mielosa. Tanto vale dirlo senza vergogna: sono un inguaribile romantico. E non è che tu mi aiuti a guarire. Questa è la seconda. Magari queste canzoni sono già state dimenticate. Ciò che qui mi interessa è che tutte, e ognuna, dicono cose che avrei voluto dirti. Con una piccola precisazione che sai: oltre ad un problema certamente “politico” la donna è la complessità di un essere umano e anche vive individualmente all’interno di una serie di relazioni, a volte la più importante delle quali è la relazione di coppia.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: