Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘bigiore’

raccontiNon era andato a scuola ma non si sentiva in colpa. Aveva evitato quel bar perché lì avrebbero trovato tutti. E li avrebbero visti. Graziano avrebbe voluto dirle che era bella invece le chiese se aveva fatto il terzo. Certo che la vita era proprio complicata. Albertina avrebbe voluto che le parlasse di se o le chiedesse di lei; non aveva avuto nessuna difficoltà con quello stupido problema. Quel sole la faceva apparire come una bella giornata e non era nemmeno freddo. Non andarci per poi parlarne le pareva stupido. Albertina aveva un naso dispettoso e cappelli leggeri che se li portava il vento. Non sembrava nemmeno possibile che quello fosse il suo nome. Quando credette di poter trovare il coraggio gli squillò il cellulare. Era il Pisani. Probabilmente voleva sapere dov’era. Lo avrebbe richiamato. Graziano aveva gli stessi occhi del suo criceto e la stessa precipitazione. Parlava veloce che non si sarebbe detto e se l’era immaginato diverso. Aveva mani belle e gentili, ma si mangiava le unghie e questo le fece ancor più tenerezza. Albertina si sentiva quella pigrizia addosso e alla fine, pensando di farlo contento, lo aprì quel quaderno. Lui la sfiorò per avvicinare il viso ai fogli a quadretti, dove lei indicava con il dito, ma si ritrasse subito.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: