Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘nonsochefare’

desertoQuando hai un attacco di nonsochefare e le cose da fare ci sarebbero; eccome. Hai solo voglia di cazzeggiare. Di corteggiare la tua pigrizia. Cerchi un idea. Ti accendi una sigaretta. Le trovi le idee. Si fanno trovare. Numerose. Per trovarle sono là. Neanche serve cercarle. E’ che le scarti appena mettono il naso in quei minuti. Come dice Lei quello che mi piace, l’unica cosa, è scrivere. E’ proprio allora che non ti viene nulla su cui scrivere. Rileggi. Correggi. Niente da fare. Tanto lo sai che finirai per uscire perché stai male dentro. Ti guardi intorno e le vedi, le cose da fare. La casa è inguardabile. Ad ogni occhiata ti dice che andrebbe riassettata. Magari una passata frettolosa. Magari. Domani. Meglio scopare il deserto. Non ti piacciono i libri soffocati in vetrina. Ne sono sopravissuti pochi. Cerchi sempre uno di quelli che non hai potuto portare con te. I libri devono respirare, ma cominciano a tossire per la polvere. Almeno la lavatrice la potresti fare. Nel cesto hai voglia a spingere. Non c’entra uno spillo. C’è tempo. C’è sempre del tempo. Ci sarà tempo anche per quella. Ti accendi una sigaretta. Il tempo è l’unica cosa che non manca, quasi mai, in una casa. Il letto sarebbe da rifare. Le lenzuola sanno di sudore. Le stanze di chiuso. E fumo. Non parliamo poi della montagna delle cose da stirare. L’attaccapanni andrebbe liberato. Intanto arieggi la stanza. Ma a che vale pensarci. Fra un po’ è quasi ora di cena. Cosa si può preparare per cena. Meglio una cosa veloce; che non richieda tempo. Intanto riscarichi le mail. Erano buoni dieci minuti che non lo facevi. La bestia, la macchina, si limita a dire “nessun messaggio nuovo”. Lei, poverina, ci ha almeno provato. Non era possibile aspettare risposta diversa. La scritta infastidisce comunque. Ti accendi una sigaretta. Fuori fa freddo. Il mondo dov’è. Le pulizie non andrebbero fatte di festa. Non è il giorno adatto. Negli altri giorni è il tempo che manca. E dopo il lavoro te ne passa la voglia. Apri il browser e con lui si aprono le pagine che sei solito navigare. I tuoi siti e i tuoi blog amici; i soliti, quelli veramente preferiti. Toh! ne ha messo uno di nuovo, è anche un buon post. Troppo impegnativo. Ci penserai a commentare, magari domani. Per gli altri sono gli stessi. I più recenti sono ancora lì dal mattino. Ormai li sapresti recitare come una preghiera. Almeno una delle quattro, che quando era l’età giusta, t’hanno fatto mandare a memoria. Ormai è inutile pensarci. Non riusciresti a recitarne nemmeno l’inizio. Che poi, per più d’uno, quando l’età era giusta erano loro, le preghiere, ad essere sbagliate. Appunto a quelli, le facevano imparare in latino. Che era una lingua morta già allora. Non è che si capivano proprio tutte. Andavi dietro al vociare d’intorno. E anche un poco a senso. E un poco ti limitavi a borbottare. Ti accendi una sigaretta. Non ci credevi troppo nemmeno allora. Sarà l’aria delle feste. E’ che fuori è veramente un freddo cane. Le chiamano giornate da lupi ma persino i lupi si rintanano, e si accendono un focherello. Ciò non toglie che è una giornata inutile. E nelle giornate inutili il tempo passa lento. Sembra farlo apposta. L’orologio in cucina s’è addirittura fermato. Come dice qualcuno è l’unico modo per esser sicuri che almeno due volte al giorno indica l’ora esatta. E si credono divertenti. Spiritosi. E’ solo che son finite le batterie. Anche quelle. E poi mica sei in vena di spirito. Non che stai male, anzi; a momenti ci stai anche bene da infilartici dentro. Ti accendi un’altra sigaretta. Io, per conto mio, mi immergo in un bagno caldo. E’ un casino fare e contemporaneamente parlarne in terza persona.

P.S. dopo aver scritto il post, col proverbiale anticipo, e, naturalmente, prima di postarlo, mi sono accorto che anche Lei, Efesto, ha scritto qualcosa che ha delle affinità. Con grande simpatia e per solidarietà vorrei dirle che ho solo 47 m2, ma che da me troverebbe tanto di che soddisfare la sua voglia di fare.

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: