Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘serial killer’

CARTE: Analisi di un omicidio (33*48) 6 giugno 2010Quello che aveva reso l’indagine così complicata e difficile era stato proprio quello: solitamente in quelle faccende non ci si imbatte in una donna e perdipiù così donna. Quando l’aveva vista per un attimo non aveva voluto credere ai propri occhi e per sempre aveva continuato a sperare di poter continuare a guardarla. Era stato un lavoro lungo e meticoloso, avevano tracciato un gran numero di profili, rilasciato interviste poi, come quasi sempre, il caso ci aveva messo lo zampino e l’avevano trovata sulla vittima ancora calda. Sporca del suo sangue e del suo piacere come una qualsiasi donna e (peggio) come un qualsiasi delinquente che ha il momento della distrazione (ma non era così). Lui pensava avesse voluto farsi prendere di proposito per farsi vedere (soprattutto proprio da lui); curiosa. Fosse scesa alla stazione successiva nemmeno quella sarebbe stata l’occasione buona e si sarebbero ritrovati ancora con le pive nel sacco. La sposa aveva poggiato il vestito bianco sul letto e s’era chiusa nel bagno in attesa di essere in ritardo. Lo sposo aspettava in anticipo davanti al municipio ed era già preda dell’impazienza e di uno strano senso di confusione. Nessuno saprà mai come sia riuscita a farlo salire su quel treno e lui era la tredicesima vittima. Dopo essersi assunta tutte le sue colpe, e aver spiegato che non era vero niente che quello fosse un mondo maschio, non aveva voluto spiegare né aggiungere altro. Dopo la condanna, senza ragionevole perché, era andato a trovarla e le aveva portato dei fiori. Se mai l’aveva fatto non faceva certo paura e muoveva ad altri sentimenti tra cui la compassione e la dolcezza.

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: